Usa: iPhone 5 vale quasi mezzo punto di Pil

Secondo una stima del capo economista di JP Morgan, Michael Feroli, il nuovo iPhone, presentato nei giorni scorsi negli Stati Uniti, aiuterà la crescita americana, spingendo il Pil fra lo 0,25% e lo 0,50% nel quarto trimestre. Con circa 8 milioni di telefoni venduti nell’ultimo trimestre 2012, l’economia Usa guadagnerebbe 3,2 miliardi di dollari.

Secondo l’analista di JP Morgan, questo si tradurrà nello 0,33% della crescita tendenziale Usa. La previsione è ampiamente ‘per eccesso’ e dunque va presa con le molle, ha avvertito lo stesso Feroli, secondo quanto riportato dal Washington Post. Cio’ non toglie, ha osservato, che l’iPhone4 nell’ultimo trimestre 2011 abbia contribuito alla crescita del Pil Usa per oltre lo 0,2%. Le attese per il tasso di sviluppo Usa nel quarto trimestre sono comprese tra l’1,5% e il 2%.

La stima di Feroli presume chel’iPhone 5 venga venduto a circa 600 dollari a pezzo. Se si esclude il valore delle parti importate, pari a circa 200 dollari, significa che ogni iPhone contribuisce al Pil Usa per 400 dollari. In Italia il nuovo melafonino arriverà il 28 settembre.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...